OLHA DERMELOVA - Scuola di Musica del Garda
12228
post-template-default,single,single-post,postid-12228,single-format-standard,mkd-core-1.1,ajax_fade,page_not_loaded,,burst-ver-1.7, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Formazione scolastica

1987/1995 Scuola di Musica. Diploma conseguito con il massimo dei voti e la lode presso la Scuola Superiore d’Arte e Cultura D.S. Bortnyansky di Sumy (Ucraina) conseguendo la specializzazione in Direzione Corale e la qualifica di insegnante e professore di musica

Esperienze lavorative

Conseguita la specializzazione, inizia la professione di insegnante di musica presso la Scuola Statale n. 17 di Sumy. Nello stesso periodo e nella stessa scuola assume la direzione del Coro Giovanile eseguendo diversi concerti.

Arrivata in Italia nel 1999 riveste l’incarico di pianista per la Banda Cittadina di Salò sotto la direzione del M° Paolo Ghisla, con un ricco calendario di concerti con il programma di Dimitri Shostakovich “Jazz Suite n.2”.

Nel 2002 entra nell’organico del Coro “Marco Enrico Bossi” del Duomo di Salò come cantante e come organista sotto la direzione del M° Carlo Ragnoli diventando collaboratrice dirigendo concerti in varie occasioni.

Dal 2003 è insegnante di canto (lirico e leggero) e pianoforte presso l’Accademia di Musica San Carlo di Salò, preparando con successo alcuni allievi in solfeggio e pianoforte per superare l’esame del V° anno del conservatorio.

Nello stesso periodo dirige il Coro di voci bianche presso l’Accademia.

Come cantante ha collaborato con diverse formazioni corali quali Il Baule Magico diretto dal M.° Marcello Merlini, con il Coro San Faustino e con il Gruppo da Camera Mulieris Vox diretto dal M° Alfredo Scalari preparando la Messa di André Caplet e Choral Hyms di Gustav Holst.

Dal 2010 canta e dirige il gruppo da camera “Amaranta” preparando spettacoli musicali composti e arrangiati dal M° Claudio Bonometti, tra i quali:

  • “Tornate per ultime” scritto per raccontare storie di madri, mogli e fidanzate e il loro eroismo vissuto in chiave di assoluta e spoglia quotidianità nel periodo del Risorgimento.
  • “Vedremo un giorno sorgere la luna” spettacolo biografico della vita di Bobby Sands. Brani originali popolari irlandesi cantanti in lingua gaelica
  • “Le donne camminano in fretta con la testa china” storie di vite interrotte o sfigurate dal femminicidio

Come solista ha all’attivo numerosi concerti con repertori tratti dalla musica classica e da quella contemporanea accompagnata da diverse formazioni strumentali.